Novità del 15.06.2018 - credito imposta pubblicità, locazioni brevi, enea riqualificazione energetica

Credito d'imposta per investimenti pubblicitari - Disposizioni attuative - Anticipazioni (comunicati Presidenza del Consiglio dei Ministri 7.6.2018 e 28.5.2018)

Il Dipartimento per l'informazione e l'editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha annunciato, con notizia 7.6.2018, che il decreto attuativo relativo al credito d'imposta per investimenti pubblicitari incrementali (art. 57-bis del DL 50/2017) è attualmente in corso di registrazione presso la Corte dei Conti. Non appena registrato, sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed entrerà in vigore dopo 15 giorni dalla pubblicazione.
Il comunicato precisa altresì che, per l'anno in corso, i soggetti interessati potranno presentare la domanda di ammissione al beneficio tra il 60° e il 90° giorno successivi alla data di pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale, mediante una comunicazione telematica su apposita piattaforma dell'Agenzia delle Entrate.
Sono disponibili anticipazioni al decreto attuativo nel comunicato 28.5.2018, a cui il Dipartimento rinvia per approfondimenti.

Locazioni brevi - Obblighi di ritenuta a carico degli intermediari - Sospensione delle disposizioni attuative - Inammissibilità (Consiglio di Stato 8.6.2018 n. 2587)

Il Consiglio di Stato, con l'ordinanza 8.6.2018 n. 2587, ha respinto l'istanza con cui la piattaforma Airbnb chiedeva di sospendere l'applicazione della nuova disciplina delle locazioni brevi, con particolare riferimento all'obbligo di ritenuta gravante anche sulla piattaforma istante. 
Si ricorda, infatti, che, a norma dell'art. 4 del DL 50/2017, gli intermediari (coloro che esercitano attività di intermediazione immobiliare o gestiscono portali telematici, mettendo in contatto persone in cerca di un immobile con persone che dispongono di unità immobiliari da locare) devono operare, in qualità di sostituti di imposta, una ritenuta del 21% qualora:
- incassino i canoni di locazione o sublocazione breve o i corrispettivi dei contratti onerosi conclusi dal comodatario aventi ad oggetto il godimento dell'immobile da parte di terzi;
- intervengano nel pagamento dei canoni di locazione o sublocazione o dei corrispettivi dei contratti onerosi conclusi dal comodatario aventi ad oggetto il godimento dell'immobile da parte di terzi.

Detrazione IRPEF/IRES per gli interventi di riqualificazione energetica - Tardiva comunicazione all'ENEA - Riconoscimento del beneficio fiscale (C.T. Reg. Milano 16.5.2018 n. 2181)

La C.T. Reg. Milano 16.5.2018 n. 2181 ha stabilito che la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici di cui ai co. 344-347 dell'art. 1 della L. 296/2006 spetta anche nel caso in cui il contribuente abbia inviato tardivamente la documentazione all'ENEA.
Secondo i giudici, infatti, l'agevolazione non può essere pregiudicata laddove si dimostri l'esecuzione dei lavori e il sostenimento delle relative spese.
Tale sentenza da continuità all'orientamento delle commissioni di merito milanesi, in tema di agevolazioni, circa la "prevalenza della sostanza sulla forma".

Accetto

Questo sito utilizza i cookies per ottimizzare l'esperienza dell'utente durante la navigazione, proseguendo accetti di ricevere tali dati da questo sito.
Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei cookies e per sapere come disabilitarli visita questa pagina.